Formazione a distanzaFAD o E-learning?

Cos’è la formazione a distanza?

Molto semplicemente, la formazione a distanza (FAD od E-learning) è un metodo per effettuare la formazione non in modalità d’aula, ma direttamente con un personal computer, tablet o semplicemente con uno smartphone. Sicuramente è una delle novità più interessanti introdotte dall’Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 che impone la formazione di tutti i lavoratori!

  • Formazione in aula
  • Formazione a distanza

Come evidenziato nel grafico si vede come negli ultimi anni la richiesta di formazione a distanza ha superato la richiesta di formazione in aula. Alcuni corsi di formazione obbligatoria per i lavoratori possono essere forniti tramite piattaforme online con numerosi vantaggi rispetto alla formazione tradizionale. Ad esempio:

  • L’attività lavorativa non viene interrotta. Sicuramente il vantaggio principale è che non serve fermare gruppi di lavoratori per effettuare la formazione, operazione che rappresenta il costo più alto per l’azienda durante un evento formativo.
  • Il lavoratore può effettuare la formazione durante i “tempi morti” tra una lavorazione e l’altra, oppure quando le esigenze di produzione sono meno impellenti!
  • Il lavoratore sceglie il dispositivo con il quale ha maggior confidenza (personal computer, tablet, smartphone).
  • L’organizzazione del percorso formativo è notevolmente semplificata e vengono completamente eliminati i casi di assenza!

Negli Accordi Stato-Regioni del 2011 la “modalità e-learning” viene prevista per queste tipologie di corsi:

  • la formazione generale per i Lavoratori;
  • la formazione dei Preposti (punti da 1 a 5 di 8 complessivi del corso);
  • la formazione dei Dirigenti;
  • la formazione dei Datori di lavoro (modulo 1 e 2 di 4 previsti);
  • i corsi di aggiornamento (tutte le figure);

Nell’Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016 vengono ampliati i corsi ammessi in e-learning:

  • la formazione generale per i Lavoratori;
  • la formazione specifica per i Lavoratori (in attività a basso rischio);
  • la formazione dei Preposti (punti da 1 a 5 di 8 complessivi del corso);
  • la formazione dei Dirigenti;
  • i corsi di aggiornamento (tutte le figure);
  • progetti formativi sperimentali regionali (formazione specifica dei Lavoratori e dei Preposti).

Certamente è impossibile pensare di convertire completamente la formazione in aula dei lavoratori con la formazione a distanza. Esistono corsi abilitativi come per esempio i carrelli elevatori industriali, le piattaforme mobili elevabili, ecc. che necessitano delle prove pratiche di addestramento! Ricordiamo comunque che la normativa che disciplina le attrezzature prevede che la parte teorica può essere svolta in modalità a distanza.

how can we help you?

Contact us at the Consulting WP office nearest to you or submit a business inquiry online.

La consulenza non la fa la società che rappresenta il tecnico, ma il professionista preparato e ben inserito in un gruppo di lavoro che condivide informazioni e abilità acquisite.

Federico Noriller
Ingegnere, Studio tecnico Easycon